NEWS DALLE AREE

Forfait dell’ultimo minuto di Leonard: è Chillon a far coppia col debuttante Haimona subito protagonista in attacco al sesto minuto con un break centrale che per poco non manda in meta Quartaroli. Il Leinster spinge ma s’infrange per tre volte contro la difesa di casa sulla linea dei 22 bianconeri che invece sbloccano il tabellino sempre dopo un buon break. Questa volta è Vunisa a rompere la linea ospite riciclando per Biagi. L’azione si sposta sull’out sinistro dove è Van Schalkwyk a concludere l’azione dopo diversi raccogli e vai degli avanti bianconeri. Dura pochi minuti il vantaggio del XV del Nord-Ovest punito dagli irlandesi dopo una mischia giocata ai 5 metri con veloce mediano Cooney, premiato poi come migliore in campo. Sale la pressione del pack ospite alla mezz’ora -appena prima che Ferrarini lasci il campo zoppicante per Cristiano- ma è alla mano che la formazione di O’Connor sembra giocare meglio e guadagnare territorio, entrando spesso nei 22 italiani ma scontrandosi contro una buona difesa.

Pubblicato in Rugby dei grandi

 

Non hanno mai perso a Monigo i Tigers ma oggi hanno dovuto faticare parecchio, venendo fuori alla distanza, dopo avere guardato dal basso la Benetton che ha giocato un gran primo tempo e condotto fino al 64’. Con il giallo preso da Williams però è iniziato il declino dei veneti che ha determinato la sconfitta, per 19-34.
Non è andata meglio alle Zebre che mancano l’occasione di dare continuità ai risultati dopo la recente vittoria nel derby con Benetton. Allo Sportsground di Galway (Irlanda), perdono 20 a 3 con il Connacht, un avversario alla portata.

Pubblicato in Rugby dei grandi

 Una data storica quella di oggi per le Zebre che hanno ottenuto la loro prima vittoria davanti al pubblico di casa dello Stadio XXV Aprile di Parma. L’impaianto parmigiano oggi era davvero gremito di appassionati ovali e tifosi delle due squadre italiane della RaboDirect PRO12 che si sono ffrontate nel derby di ritorno. Hanno vinto le Zebre per 14 a 12 sul Benetton Treviso, seconda vittoria stagionale per i bianconeri.
Dopo due azioni al piede del Benetton sono le Zebre ad avere la prima opportunità con una mischia sui 22 metri ma perdono l’occasione di entrare nell’area dei 22 avversaria col possesso dell’ovale. Treviso predilige il gioco al piede sia in fase di liberazione che con lunghe gittate che portano diverse touche in attacco sull’indisciplina delle Zebre. Bortolami e compagni però sono abili a ripartire in velocità in due buone occasioni nei primi 20 minuti: nella prima è lodevole l’estremo Palazzani che sfrutte due belle giocate di Giazzon e Van Schalkwyk portando avanti i suoi con una bella meta in velocità. Ricuce e porta avanti i suoi Berquist al piede sfruttando l’indisciplina delle Zebre. Il neozelandese segna prima da metà campo poi appena più avanti dimostrando di aver recuperato la sua ottima percentuale dalla piazzola che sembrava smarrita al Monigo sette giorni fa. L’apertura ospite fallisce il terzo piazzato alla mezz’ora ma manda i suoi negli spogliatoi a +4 a tempo scaduto.

Pubblicato in Rugby dei grandi

Dai tornei

Rugby educativo

RUGBY EDUCATIVO: approfondisci

Test Mautic

SPOTLIGHT

No data displayed on the module. Please check some parameters in the module settings again!